Caricamento carrello...
Vedi Carrello Vai alla Cassa
Subtotale Carrello: CHF 0,00

Biografie di Santi, Beati, Venerabili, Servi di Dio, Fondatori e Fondatrici di Ordini e Congregazioni religiose, testimoni di giustizia e di pace. La loro storia viene raccontata in un libro di 48 pagine illustrate formato 12×20,5, la cui lettura non supera le due ore. A soli CHF 5.-
Scarica la lista completa ↓

Aggiungi Carrello
Aggiungi Carrello
Aggiungi Carrello
  • Santa Maria Josefa del Cuore di Gesù Sancho de Guerra

    di Massimiliano Taroni

    Santa Maria Josefa nacque il 7 settembre 1842 a Vitoria, nel nord della Spagna. Sin da piccola era affascinata dalla vita religiosa delle vicine Clarisse e amava stare in preghiera da sola. A 15 anni venne mandata a Madrid a completare gli studi. Al ritorno a casa., a 18 anni, confessò alla mamma di volersi consacrare al Signore. Realizzerà la sua vocazione nel 1865, a 23 anni, quando entrerà come postulante tra le Suore Serve di Maria Ministre degli infermi. Rimase in tale Congregazione fino al 1871. Insieme a due compagne, Santa Maria Josefa lasciò il suo Istituto per fondarne uno nuovo: La Congregazione delle Serve di Gesù della Carità.

    CHF 5,00

    Vai al Prodotto
  • Suor Maria Crescenzia Pérez

    di Roberto Alborghetti

    Suor Maria Crescenzia Pérez veniva chiamata chiamavano “Suor Dolcezza” ed è stata veramente come una piccola e “umile violetta”, Suor Maria Crescenzia Pérez (1897-1932), vivendo la quotidianità in totale carità evangelica vigilante. La vita di questa straordinaria Gianellina suscita, ancora oggi, simpatia, adesione e devozione, e, senza dubbio, continua ad essere una pagina di Vangelo aperta, dove tutti possono leggere la presenza di Dio.

    CHF 5,00

    Vai al Prodotto
  • Don Isidoro Meschi

    Martire della carità

    Davanti a qualsiasi fratello abbiate il coraggio di non chiudere mai né mente né cuore.

    Il suo nome è don Isidoro Meschi. E’ il prete degli ultimi, dei tossicodipendenti, degli incerti, dei sofferenti. E’ il prete dei ragazzi e dei giovani, delle parole che incantano e scuotono, della sapienza a servizio della Verità.  E’ il prete del giovane disturbato che lo uccide, giovane di cui don Isidoro Meschi si prende cura da anni con pazienza e determinazione. E’ un prete che lascia un segno indelebile.

    CHF 5,00

    Vai al Prodotto
  • Beato Giovanni Giovenale Ancina

    ” Cercate ogni giorno il volto dei Santi e trovate riposo nei loro discorsi” (VI, 2)

    di Edoardo Aldo Cerrato

    Biografia del Beato Giovanni Giovenale Ancina dell’Oratorio. Elevato all’onore degli altari d Leone XIII il 9 febbraio 1890, Giovanni Ancina è “uno dei primi discepoli di San Filippo Neri”. Nell’Oratorio di Roma, a contatto con Padre Filippo il Piemontese, Giovanni Giovenale Ancina ha trovato la via su cui avrebbe poi impostato fedelmente tutta la sua esistenza: per l’Oratorio, la principale opera apostolica della Congregazione, lavorò con intelligenza e dedizione, mettendo al suo servizio anche le doti di letterato e di artista, oltre di cultore delle scienze teologiche e di ammirato predicatore. Richiamato a Roma nel 1596, è scelto dal Papa come Vescovo di Saluzzo.

    CHF 5,00

    Vai al Prodotto
  • San Brizio

    primo Vescovo di Spoleto e la sua Pieve

    San Brizio, apostolo e “padre” della Chiesa nella prima delicatissima ora del transito tra il Fondatore, Gesù Cristo risorto, e la testimonianza di coloro che, avendolo visto e conosciuto, non potevano fare a meno di diffonderne ai quattro venti la felice Notizia. Questo studio chiarisce come in ogni caso “la tradizione che colloca la vita e l’operato di San Brizio nel primo secolo del cristianesimo è legata inscindibilmente all’evangelizzazione in Italia degli apostoli Pietro e Paolo”.

    CHF 5,00

    Vai al Prodotto
  • Santa Maddalena Sofia Barat

    Santa Maddalena Sofia Barat

    Fondatrice della Società del Sacro Cuore

    Fin da piccola Maddalena Sofia Barat avverte e coltiva dentro di sé l’ideale di una vita consacrata a Dio. Sul finire del 1795 si trasferisce con suo fratello sacerdote a Parigi, dove si dedica instancabilmente alla catechesi e alla propria formazione umana e cristiana; qualche anno dopo si consacra a Dio nel nascente Istituto delle “Dilette di Gesù”. Nel 1801 si unisce a due signorine che gestiscono un educandato per giovinette, formando il nucleo originario di quella che sarà la “Società del Sacro Cuore di Gesù”.

    CHF 5,00

    Vai al Prodotto
  • San Francesco de Geronimo

    San Francesco de Geronimo

    Il gesuita povero tra i poveri

    Francesco de Geronimo nasce a Grottaglie (TA) il 17 dicembre 1642, è il primogenito di undici figli. Viene educato per circa 7 anni da una congregazione di sacerdoti secolari di spiritualità teatina. In questo tempo matura la sua vocazione al sacerdozio. A 18 anni Francesco entra nel seminario di Taranto. Nel 1665 insieme al fratello Giuseppe frequenta i corsi di diritto e di teologia. Il 20 marzo 1666 è ordinato sacerdote a Pozzuoli. Decide di entrare fra i Gesuiti e nel 1670 inizia il suo cammino nel noviziato a Pizzofalcone. È inviato a Lecce (1671-1674) dove inizia la sua instancabile missione tra i poveri. Termina qui gli studi di teologia e viene incardinato nella Compagnia di Gesù l’8 dicembre 1682. Per 40 anni svolge la sua missione popolare tra la gente: predica, celebra, confessa, incontra i galeotti, consola i carcerati e in particolare accompagna a morire gli ammalati. È grazie a lui che Napoli riscopre il culto di San Ciro. Muore l’11 maggio 1716. Pio VII lo dichiara beato il 2 maggio 1806. Papa Gregorio XVI lo canonizza il 26 maggio 1839 e la Chiesa lo ricorda il giorno della sua morte.

    CHF 5,00

    Vai al Prodotto
  • San Cataldo Vescovo

    San Cataldo Vescovo

    Cataldo nasce da nobili genitori nel castello di Rachau, nella contea di Limerick nel sud dell’Irlanda, a circa 20 km dalla città di Lismore, verso l’anno 610. Ben presto sente forte la chiamata a consacrarsi al Signore nella vita monastica: distribuisce i suoi beni ai poveri e si fa monaco nel monastero di Lismore. Forse nell’anno 635 Cataldo riceve l’ordine del presbiterato. Alla morte dell’abate, Cataldo è scelto da tutti i religiosi a succedergli alla guida del monastero. Verso l’anno 670 è ordinato Vescovo. L’abate-vescovo si reca in pellegrinaggio in Terra Santa. Durante il viaggio di ritorno, la nave fa naufragio e Cataldo si salva finendo sulla spiaggia di Taranto. Constatata l’accoglienza affettuosa della popolazione e al contempo la sua situazione molto critica dal punto di vista sociale e religioso, decide di rimanere: guiderà con fervore e generosità, come buon pastore, la Chiesa tarantina fino al giorno della sua morte, avvenuta l’8 marzo del 685.

    CHF 5,00

    Vai al Prodotto
  • Maria Aristea Ceccarelli

    Maria Aristea Ceccarelli

    Dolore ed estasi

    Ogni creatura è dotata di quelle che in antico si chiamavano virtù, e che negli artisti e nei santi raggiungono livelli di eccezionalità. L’ambiente e la famiglia concorrono spesso in modo determinante a favorirle o quantomeno a svelarle. leggendo gli scritti e le testimonianze dei suoi figli e figlie spirituali, si scopre che in Maria Aristea era particolarmente sviluppata la capacità alla sopportazione del dolore fisico e morale, ma quel che colpisce ancora di più è il modo in cui ne traeva gioia. Una virtù eccezionale.

    CHF 5,00

    Vai al Prodotto
  • Padre Daniele da Samarate

    autore Claudio Todeschini

    Padre Daniele da Samarate è stato missionario e lebbroso per amore.“Mi sono fatto tutto per tutti, per salvare ad ogni costo qualcuno” (1Cor 9,22) diceva San Paolo: fra Daniele da Samarate ha fatto esattamente questa esperienza di totale donazione al Vangelo per i più deboli, vivendo come missionario in Brasile. La sua meravigliosa generosità lo ha spinto a condividere la sua esistenza con i più poveri e abbandonati del pianeta, i lebbrosi, consumandosi eroicamente in un fuoco d’amore per portar loro il conforto e il sostegno spirituale di Gesù Cristo.

    CHF 5,00

    Vai al Prodotto
  • San Valentino

    di Giuseppe Cassio

    San Valentino è patrono della città di Terni, dove è presente una grande Basilica dedicata a lui. La più antica notizia sul culto di San Valentino è contenuta nel Martirologio Geronimiano, per cui si ipotizza che sia stato un martire visto che la maggior parte dei santi elencati nel Geronimiano ha tale dignità. Un certo Valentino compare anche nella Passione di Maris, Marta, Audiface e Abacuc, come un taumaturgo che guarisce dalla cecità la figlia del princeps Asterio, in nome della fede in Cristo, e che battezza lei, il padre e tutti membri della famiglia. Il fatto comporta la pena capitale per decapitazione di tutti i protagonisti fuori dalle mura di Ostia, ad esclusione di Valentino, che invece la trova – proprio come il martire ternano – il 14 febbraio sulla Via Flaminia durante l’impero di Claudio II (268-270). Il suo culto come protettore dell’amore e degli innamorati (che ha le sue origini nel Medioevo in Francia e in Inghilterra) è da considerarsi un interessante fatto socio-culturale, ma non propriamente religioso: Valentino in varie leggende viene presentato come colui che mette pace fra gli innamorati o ne santifica l’unione.

    CHF 5,00

    Vai al Prodotto
  • Don Didaco Bessi

    Don Didaco Bessi

    Parroco e fondatore delle Suore Domenicane di Santa Maria del Rosario

    Molto spesso le grandi idee nascono in contesti piccoli, quasi insignificanti. È il caso della famiglia religiosa delle Suore Domenicane di Santa Maria del Rosario, oggi presenti in tutto il mondo, sorte a Iolo (Prato), ad opera del semplice parroco del paese, Don Didaco Bessi (1856-1919), che infuse in esse la sua indole mariana, sostenuta da straordinarie doti umane e spirituali, e le guidò saggiamente fino alla sua morte.

    CHF 5,00

    Vai al Prodotto
  • Teresa e Francesco Ugenti

    di Luca Pasquale

    Quando Cristo viene posto al centro della vita coniugale, il risultato sicuro è la santità degli sposi: ce lo dimostra la meravigliosa storia di Teresa e Francesco Ugenti, due esistenze unite, immerse nell’ordinario quotidiano che il loro amore reciproco, ricolmo di fede per Dio, trasforma in qualcosa di straordinario, di stupendo, di prodigioso, che diventa un esempio luminoso per tutte le famiglie di oggi e di domani.

    CHF 5,00

    Vai al Prodotto
  • San Gaetano Errico

    di Luigi Toscano

    Nasce a Secondigliano – Napoli nell’ottobre del 1791. Nel 1883 fonda la Congregazione dei Missionari dei Sacri Cuori di Gesù e Maria. Studia nel Seminario di Napoli e viene ordinato sacerdote nel 1815. Nella città natale a Secondigliano riposano le sue sante spoglie mortali. Nell’anno 2008 è proclamato Santo.

    CHF 5,00

    Vai al Prodotto
  • Suor Maria Gabriella Sagheddu

    di Cipriano Carini

    Nace a Dorgali, provincia di Nuoro, in Sardegna, nel 1914. A ventuno anni pensa di farsi suora, passando dal vivere per se stessa al sapersi donare completamente a Dio spinta dal desiderio dell’Unità dei Cristiani. Entrerà tra le monache trappiste.

    CHF 5,00

    Vai al Prodotto
  • Concepción Cabrera de Armida (Conchita)

    Mistica e madre delle Opere della Croce

    Questo libro, piccolo nel formato ma grande nel suo contenuto, parla di una donna dei secoli XIX e XX: Concepción Cabrera de Armida (Conchita). Tramite questa laica messicana, Dio ha regalato alla Chiesa e al mondo la Croce dell’Apostolato, la Spiritualità della Croce e le Opere della Croce. Uno dei più grandi tesori che questa mistica e apostola ha lasciato in eredità alla Chiesa sono i suoi numerosissimi scritti. Ci sono testi mistici e autobiografici, lettere a diversi destinatari e scritti di tipo catechetico e devozionale. Grazie a questa biografia si potrà conoscere meglio la vita e l’opera di Concepción Cabrera de Armida, sposa e madre di famiglia, e soprattutto si potrà conoscere ciò che Dio ha fatto in lei, e quello che, per mezzo di lei, Dio ha fatto nella Chiesa e nella società.

    CHF 5,00

    Vai al Prodotto
  • Beato Gabriele Allegra

    Apostolo della parola di Dio in Cina

    Di quest’uomo, frate francescano e sacerdote, si vuole parlare nelle pagine di questo libro; ma è anzitutto da quanto attraverso quest’uomo il Signore ha saputo e voluto fare che noi dobbiamo imparare. Se l’opera del Beato Gabriele Allegra è rivolta in particolare al popolo cinese, la sua vita deve parlare a tutti noi. E’ anche dalla sua vita che dobbiamo imparare a compiere la particolare opera che il Signore assegna a ciascuno di noi. La vita dei santi deve introdurci nell’intelligenza di chi sa cogliere la grazia di Dio che opera in essi e nella comprensione di tutto quanto questa grazia produce.

    CHF 5,00

    Vai al Prodotto
  • San Salvatore da Horta

    Nato da famiglia poverissima, si trasferisce a Barcellona in giovane età, dopo la morte prematura dei genitori. Qui sente forte la chiamata alla vita consacrata e a vent’anni entra tra i frati francescani. Durante il noviziato cominciano a manifestarsi in lui i primi segnali dei doni straordinari di Dio: la taumaturgia. A causa del clamore delle folle che si recano sempre più numerose da lui, e dell’incomprensione dei confratelli, in contrasto con l’entusiasmo della gente per i suoi miracoli, il povero frate è trasferito di continuo, fino ad arrivare al convento Santa Maria di Gesù di Cagliari, dove i frati lo accolgono con gioia, e dove morirà dopo poco più di un anno.

    CHF 5,00

    Vai al Prodotto
  • Celestina Gilardoni

    Celestina Gilardoni

    Suor Maria della Santissima Trinità – Confondatrice delle Ancelle di Gesù Crocifisso

    Una personalità forte, generosa e profondamente spirituale; un incontro decisivo; una proposta affascinante di offerta e sacrificio… Celestina Gilardoni incrocia sul suo cammino don Giovanni Folci (che a Valle Colorina progetta un pre-seminario per gli adolescenti del luogo e desidera delle consacrate che accompagnino la vocazione e la crescita dei ragazzini) e la sua vita si trasforma radicalmente: decide di dedicarsi totalmente a quella missione diventando suor Maria della Santissima Trinità, cofondatrice delle Ancelle di Gesù Crocifisso, madre, guida, esempio e sostegno per tanti seminaristi e per le sue consorelle.

    CHF 5,00

    Vai al Prodotto
  • Il Servo di Dio Fra Nazareno da Pula

    di Jean Marcel Rossini

    Cosa può scaturire quando uno si mette sinceramente, umilmente e totalmente alla scuola di San Francesco d’Assisi e di San Pio da Pietrelcina, se non un capolavoro di uomo? Ecco cosa è stato fra Nazareno da Pula! Forse non è stato famoso come altri personaggi, eppure ha lasciato un segno indelebile nella storia della Chiesa e nella memoria delle tantissime persone che ha beneficato con i suoi sacrifici, col suo prendere su di sé le sofferenze e i dolori degli altri, fino a consumarsi letteralmente per il prossimo.

    CHF 5,00

    Vai al Prodotto
  • Padre Berardo Atonna

    di Dino Aito

    Giuseppe Atonna nacque il 1° luglio 1843 a Sarno (SA). L’educazione familiare e il contatto con due zii sacerdoti fecero germogliare in lui la vocazione sacerdotale. Si orientò, così, verso la vita religiosa, scegliendo il ramo francescano alcantarino. Il 28 agosto 1859, a Piedimonte d’Alife (oggi Piedimonte Matese – CE) vestì l’abito francescano e assunse il nome di Fra Berardo del Cuore di Gesù. A Napoli fu ordinato diacono nel 1865 e sacerdote il 16 febbraio dell’anno successivo. Nel luglio 1866, in seguito alla soppressione degli ordini religiosi, si stabilì a Sarno. Nel 1881, grazie alle mutate e più favorevoli condizioni politiche, fece ritorno in convento. Venne inviato a Santa Maria Occorrevole di Piedimonte Matese, che da quel momento divenne il centro del suo apostolato. Nel 1902 venne eletto Ministro Provinciale. Nel 1906, sulla collina di Capodimonte a Napoli, aprì l’ospizio di Villa Fiorillo per l’accoglienza di donne povere, di anziane e di bambine orfane. Fu straordinario direttore d’anime e predicatore ricercato. Il 4 marzo 1917 Padre Berardo si consegnava all’incontro con il Signore.

    CHF 5,00

    Vai al Prodotto
  • Santa Teresa di Gesù

    Santa Teresa di Gesù nasce ad Avila, Spagna, in Castiglia. A vent’anni fugge da casa per entrare nel Carmelo dell’Incarnazione. Fonda il Carmelo di San Giuseppe e ottiene il permesso di realizzare molti altri conventi. Muore ad Alba de Tormes nel 1582. Canonizzata nel 1622. Dottore della Chiesa nel 1970. Seconda edizione Settembre 2013

    CHF 5,00

    Vai al Prodotto
  • San Gaetano Thiene

    Il Santo della Divina Provvidenza

    San Gaetano Thiene condensa nella sua straordinaria esistenza l’anelito e l’impegno appassionato per una comunità ecclesiale fedele al genuino spirito evangelico; lo sforzo per una pace reale e sostanziale nella sua società piena di contraddizioni e di scandali; la tenerezza dell’amore nel servizio generoso per i più poveri, i più sofferenti, i più emarginati, gli appestati e i colpiti da malattie ripugnanti; il richiamo forte e improrogabile alla riscoperta dei valori essenziali e alla conversione personale di mentalità e di costumi per una santità non solo raggiungibile, ma soprattutto doverosa.

    CHF 5,00

    Vai al Prodotto
  • I Sette Santi Fondatori dell’Ordine dei Servi di Maria

    di Franco M. Azzali

    I Sette Santi Fondatori dell’Ordine dei Servi di Maria (Bonfiglio, Bonagiunta, Manetto, Uguccione, Amadio, Sostegno e Alessio) fiorentini di nascita, di classe agiata, laici, appartenenti alla “Società maggiore di Nostra Signora”, lasciate le loro famiglie e i loro affari, si riuniscono a vita comune in una piccola casa prima del cimitero dei frati Minori, forse nel 1233. Nel 1250, discesi a Monte Senario, vi fondano la prima comunità cittadina, che diventerà il santuario mariano della Santissima Annunziata. Nel 1245 circa il vescovo della città, Ardingo, propone ai sette laici di trasferirsi in una sua proprietà a circa 18 km dalla città, sulle colline di Firenze. Sulla cima di una di esse, chiamata Monte Senario, i Sette Santi costruirono una chiesetta e alcune piccole abitazioni. In questa località i Sette Santi rimasero per alcuni anni, ricercati dalla popolazione della città fiorentina.

    CHF 5,00

    Vai al Prodotto